Migliore performance? Evita questi 3 errori!

Gli atleti che si rivolgono a me non sanno quali sono i motivi per cui non ottengono risultati soddisfacenti,  né quali sono gli errori che stanno commettendo. 

Il grande problema nello sport  è che molti continuano a sbagliare con un pericoloso “fai da te” che compromette sia la perfomance che la salute. 

Ecco dunque i  3 errori tra i più comuni. 

Tre aspetti da migliorare assolutamente se vuoi fare la differenza:

 

1. Mangiare poco 

E’ radicata in molti l’equazione:  mangio poco = dimagrisco 

Il problema è ben più complesso!  

Devi sapere che ogni volta che tagli le calorie il corpo si adatta, quindi ad un certo punto non perderai più peso.  Quella che è la tua dieta ipocalorica diventa la tua normocalorica. 

Questo non sarebbe un grosso problema se tu fossi un soggetto sedentario. D’altra parte la restrizione calorica a tutti i costi è tipica del passaparola e del gossip!

Ma tu sei uno/a sportivo/a, giusto?

Bene!

Quindi un concetto che devi far tuo  è che, se non assumi la giusta quantità di energia sotto forma di alimenti,  esponi il tuo corpo ad alterazioni metaboliche, immunitarie, ormonali, che aumentano il rischio di infortuni e determinano il decadimento della prestazione.   

 

2. Evitare i carboidrati 

La fobìa dei carboidrati deriva anch’essa da ambienti che hanno ben poco a che a fare con la scienza della nutrizione e dello sport. 

I carboidrati servono allo sportivo, ma vanno inseriti in una strategia nutrizionale periodizzata (a seconda cioè delle richieste degli allenamenti e delle gare nel corso dell’anno) e adattata al tipo di sport e alle caratteristiche del singolo individuo. 

Carboidrati sì, ma con criterio.

 

 3. Seguire piani non personalizzati

Oggi tutti danno consigli su cibo e diete. La nutrizione sportiva è altra cosa!

Vorrei che rispondessi  a questo….. 

Indosseresti MAI  il vestito “su misura” di un’altra persona?

Non credo… 

Infatti, ti calza bene solo ciò che è fatto su di te e per te.

Tu infatti hai le TUE caratteristiche genetiche, antropometriche, biochimiche, ormonali.

A differenza di una macchina, inoltre, hai delle emozioni , dei gusti, delle preferenze e delle tolleranze individuali. 

 

Come atleta, devi essere consapevole che: 

  • Non esiste la dieta generica per un determinato sport
  • Tutti i tasselli della preparazione sportiva devono essere presi in considerazione (allenamento, nutrizione, recupero, gestione dello stress) 
  • Una strategia nutrizionale efficace e sicura dà la massima capacità di performance  

 

Se vuoi raggiungere la migliore prestazione possibile, devi capire tu per primo l’importanza della nutrizione sportiva.


 

Se hai bisogno di contattarmi, clicca qui. 

Autore: Francesco Cagnazzo

Autore: Francesco Cagnazzo

Condividi questo contenuto!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Richiedi informazioni:

Torna su